Archivio e Biblioteca

Archivio e Biblioteca

  • Biblioteca

Pietro Malossi accanto alle collezioni ha donato alla Fondazione un cospicuo patrimonio librario, composto sia da libri antichi che da libri moderni. La Fondazione ad oggi non ha potuto intervenire su questi fondi con una compiuta catalogazione, pertanto per la fruizione del patrimonio bibliografico è necessario andare nelle sedi ove è conservato.

I libri antichi sono complessivamente 285 tra cinquecentine e opere del XVI, XVII, XVIII e XIX secolo. Questi sono consultabili presso la Casa Museo Pietro Malossi ed è disponibile un elenco.

Vi sono circa 260 pergamene di vario formato, del periodo 1386-fine secolo XVI. Riguardano per lo più zone della bassa bresciana centrale e potrebbero dare un ottimo contributo ad una più ricca conoscenza dell’area nel periodo di passaggio a Venezia e nei primi ottant’anni di dominio veneto. Le pergamene sono consultabili presso la Casa Museo su appuntamento con il conservatore.

I libri moderni sono circa 1.000 riguardano soprattutto storia e arte e quasi la metà dei titoli riguardano la provincia di Brescia e la Lombardia. Importante anche la sezione manualistica legata soprattutto agli interessi di antiquario e cesellatore di Pietro Malossi. I volumi sono consultabili presso la Biblioteca di pubblica lettura di Ome e in questo momento non sono ancora presenti nell’Opac e non vi è neppure un elenco di massima.

Presso la Biblioteca pubblica accanto al patrimonio generalistico vi è un altro fondo di interesse per i ricercatori, il fondo Gibellini.

 

  • Archivio

Infine non si può dimenticare l’insieme dell’archivio di Pietro Malossi composto da suoi documenti, quaderni, videoregistrazioni, fotografie, etc.

Il patrimonio documentario è composto da numerosi faldoni ma di questo vi è solo un riordino di massima e un elenco suddiviso in tipologie di materiali: cartoline, fotografie, carteggio vita privata, carteggio vita lavorativa, lettere antiche, fotografie autografate, francobolli. L’archivio è conservato presso la Biblioteca di pubblica lettura ma non è facilmente consultabile, su appuntamento con il conservatore è possibile procedere ad una presa visione.

Il riordino inventariale, se non una sua inventariazione, è una priorità della Fondazione che individuerà forme di sostenibilità dell’intervento al fine di ricostruire e valorizzare l’operato e la vita di Pietro Malossi. 

Copyright © 2019-2020 Fondazione Malossi - All Rights Reserved